ISTRUZIONI D’USO

Carico dell’armadio:

  • Mettere i capi da sanificare appesi, avendo cura di lasciare un minimo di spazio tra un capo e l’altro in modo da consentire il ricircolo dell’aria.
  • Utilizzare il ripiano forato per gli accessori di piccole dimensioni (berretti, cappellini, guanti, cinture)
  • Utilizzare la base per le scarpe.
  • Non utilizzare contemporaneamente il ripiano forato e la base in quanto gli accessori posti sul ripiano forato non consentono al gas sanificante di raggiungere la base.
  • Utilizzare sempre l’armadio a pieno carico di capi appesi (da 6 a 8 capi a seconda delle dimensioni); in caso di utilizzo dell’armadio vuoto o semivuoto l’abbattimento dell’ozono non avverrà in modo corretto, ed a fine ciclo si avrà un residuo di ozono eccessivo.
  • Non introdurre nell’armadio capi bagnati o umidi.
  • Non introdurre nell’armadio esseri viventi.

Avvio del ciclo di sanificazione:

  • Premere il pulsante di consenso posto nella parte alta all’interno dell’armadio e chiudere la porta; inizierà a lampeggiare la luce rossa.
  • Dopo qualche secondo partirà automaticamente il ciclo di sanificazione e la luce rossa diverrà fissa.
  • NON APRIRE ASSOLUTAMENTE L’ARMADIO CON LA LUCE ROSSA ACCESA SE NON PER CASI DI ESTREMA NECESSITÀ. Se ciò dovesse accadere l’erogazione di ozono si interromperà, allontanarsi dall’armadio e areare bene il locale.
  • Terminato il ciclo di sanificazione si accenderà la luce verde e sarà possibile aprire l’armadio in sicurezza.
  • A questo punto è possibile aprire l’armadio e una volta aperto la luce diverrà bianca: l’armadio sarà pronto per un nuovo ciclo.
  • Ripetere la procedura suesposta ad ogni ciclo di sanificazione.

Note sull’ozono:

L’ozono è un gas ossidante pericoloso per l’uomo, il ciclo impostato sull’armadio prevede l’abbattimento dell’ozono dopo la sanificazione, per cui alla fine del ciclo si ha un residuo all’interno dell’armadio di circa
0,1 ppm di ozono, valore che diventa immediatamente prossimo allo zero all’apertura dell’armadio.
I limiti di esposizione individuale dell’ozono sono di 0,2 ppm per un tempo massimo di 2 ore e di 0,1 ppm per un’esposizione di 8 ore, per cui siamo ben al di sotto di tali limiti.
La soglia olfattiva è attorno agli 0,02 ppm, per cui la percezione dell’odore non è sinonimo di esposizione ad una concentrazione di ozono pericolosa; anche il leggero odore residuo sui capi non è pericoloso.
Durante il ciclo di sanificazione la concentrazione di ozono all’interno dell’armadio raggiunge i 3 ppm, per cui è importante non aprire l’armadio a luce rossa accesa; qualora ciò accadesse va però precisato che i 3 ppm all’interno di un volume piccolo (circa 0,6 m3) come quello dell’armadio, verrebbero velocemente diluiti nel volume della stanza, creando una concentrazione di ozono di pochi decimi di ppm, concentrazione che può risultare leggermente irritante ma non pericolosa per la salute; nel caso si consiglia comunque di allontanarsi dall’armadio e di areare bene il locale.

Contatti